Totò Rizzuti alla Tavolozza

PALERMO – Alla Tavolozza (via Libertà) espone Totò Rizzuti, scultore. Ne chiediamo subito l’età: meno che trentenne, esce da poco dall’Accademia e di questa porta l’impronta, comune a parecchi suoi colleghi pittori dei quali ci è capitato di parlare di recente. Opere di notevole finezza, in brusco contrasto con la materia dalla quale emergono. Rizzuti interpreta la scultura romantica affondando la memoria alla grande lezione ellenistica, a volte con levigature prassiteliche ed altre, quasi pedissequamente, con espressionismo scopadeo. Un lavoro certamente “passatista” e forse, proprio per questo, un ottimo inizio per una ricerca di una modernità, se è vero che sulla “rivisitazione” si ritrovano oggi impegnati tanti reduci della fascinosa esperienza delle neo-avanguardie, che pare aver deluso i più.

Leggi l’articolo in .pdf

Condividi
Newsletter

Newsletter


Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni sull'attività di Salvatore Rizzuti