Crispi statista. Quasi pronta la statua per ricordarlo

E’ in fase avanzata di lavorazione la statua che ricorderà lo statista riberese Francesco Crispi in occasione del 150° anniversario della nascita dello Stato italiano. L’opera, la cui realizzazione è stata affidata all’artista caltabellottese Salvatore Rizzuti sul quale lo scrittore di Racalmuto anni fa ha sostenuto che “non si vuole dire che il giovane Rizzuti si possa già dare per genio, ma è certo che il genio della scultura arride alle sue cose”. L’opera, che sarà realizzata con un finanziamento del governo nazionale per un importo di circa 60 mila euro, prevede la realizzazione di una statua con da un lato lo statista seduto su una poltrona e dall’altro la moglie Rosalia Montmasson, che con il Crispi ha partecipato alla spedizione dei Mille in Sicilia. A seguire i lavori, che dovrebbero chiudersi entro la fine dell’anno con la scopertura del monumento, tra gli altri l’ispettore onorario dei beni culturali della Regione siciliana, il riberese Mimmo Macaluso, uno dei fautori dell’opera che – ha sottolineato – è da considerare un “grande regalo” per la città di Ribera, al di là del significato simbolico del personaggio raffigurato nella scultura.

Leggi l’articolo in .pdf

Condividi
Newsletter

Newsletter


Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni sull'attività di Salvatore Rizzuti